Testi liturgici della Visitazione nel secolo XV

Testi liturgici della Visitazione, 2 luglio, nel secolo XV

Nel "Missale Romanum Mediolani", 1474, vol II, (primo messale a stampa).

 

Colletta :

"O Dio onnipotente ed eterno, tu che hai ispirato, alla Beata Vergine Maria, feconda del tuo figlio, dal abbondanza della carità a salutare Elisabetta.

Concedi ti preghiamo, che per la sua visita, siamo ripieni dei doni celesti, e che siamo salvati di ogni avversità."

 

Secreta :

"O Dio onnipotente ed eterno, chi cura tutti coloro che a te confidano, per l'oblazione che ti offriamo, sentiamo la visitazione spirituale di Maria nelle nostre necessità."

(cf.1° gennaio nel sacramentario gregoriano, già si domandava di "sentire" ; ma nessuno autore classico avrebbe utilizzato "visitazione spirituale").

 

Post Comunione :

"O Dio onnipotente ed eterno, chi hai voluto la commemorazione della visita della Beata Maria Madre di Dio, concedi ti preghiamo, che per questo sacrificio che abbiamo consumato non siamo in nessun modo separati della tua grazia."

 


F. Breynaert ringraziando I. Calabuig