Bernardino da Siena, un francescano innamorato di Maria

Bernardino da Siena, un francescano innamorato di Maria

Non si può ignorare che certe affermazioni di san Bernardino da Siena sulla Vergine possono suonare esagerate o addirittura strane e inaccettabili (1) se non vengono intese nel contesto della sua dottrina mariologica e se non si tiene conto delle circostanze in cui furono pronunciate. Egli era un predicatore popolare, attento e sensibile alla mentalità e alla religiosità dei suoi uditori. Si comprende allora perché certe sue intemperanze di pensiero e di espressione abbondino nei sermoni in lingua volgare ; mentre in quelli in lingua latina di solito Bernardino si rivela più disposto all'uso di un linguaggio improntato a maggior rigore.

Comunque, per conoscere Bernardino, non è corretto limitarsi alla ricerca di asserzioni che suonano esagerate o strane.

 

Madre incomparabile e assunta.

"E stata fatta signora nella sua assunzione, quando "fu esaltata al di sopra dei cori degli angeli nei regni celesti" (2); e divenne "regina dei cieli e signora degli angeli". Ma fu già mirabilmente illuminata nell'istante dell'infusione della sua anima nel corpo ; in misura ancora più mirabile nel concepimento del Figlio di Dio ; e in modo superlativamente mirabile nella sua assunzione e glorificazione."

San Bernardino da Siena

De salutazione angelica, sermone 52, a 1, c 1.

 

Mediatrice universale

"Da quando ella ha concepito Dio nel suo seno, ha avuto, se mi è concessa l'espressione, una certa giurisdizione e autorità su tutte le processioni temporali dello Spirito Santo, cosicché nessuna creatura riceve una qualche grazia di virtù se non attraverso la distribuzione che ne fa la medesima Vergine Maria."

San Bernardino da Siena

De salutazione angelica, sermone 52, a 1, c 1.

 

"Dal momento che ella è la Madre del Figlio di Dio, il quale è colui che dona lo Spirito Santo, ne consegue che tutti i doni, le virtù e le grazie del medesimo Spirito Santo sono accordate attraverso le mani di lei a chi ella vuole, quando vuole e nella misura in cui vuole."

San Bernardino da Siena

De salutazione angelica, sermone 61, a 1, c 8

 


[1] Hilda Graef considera addirittura Bernardino un rappresentante della mariolatria medievale che avrebbe provocato la reazione protestante

[2] Antifona per la festa dell'Assunzione.

 

Cf. Luigi Gambero,

Maria nel pensiero dei teologi latini medievali,

ed San Paolo, 2000, p.359-368