Madonna di Loreto

La Santa Casa è lei stessa testimone della sua origine. Ci impegnamo a seguire questo pellegrinaggio che è il più popolare d’Italia.

Se Loreto, nel corso del XVI e XVII secolo, è stata una delle principali mete di pellegrinaggio, dopo Roma e Santiago di Compostella, le prime testimonianze, però, risalgono al 1315 ; entro i beni del vescovo, nel territorio di Recanati, figura una piccola chiesa di campagna dedicata a santa Maria, dove vi si venerava l’immagine di una Madonna con un bambinello Gesù tra le braccia.


Un piccolo castello a quattro torri permetteva di difendersi dagli attacchi provenienti dal mare da parte di pirati e niente interrompeva l’ardore dei pellegrini ; la cappella venerata finì per essere riscoperta, furono costruite vie e ponti per arrivarci. La popolazione del paese ne era molto affezionata ed i fanciulli, educati dalle loro madri, si recavano ogni mattina al santuario per salutare la Santa Casa, che aveva custodito l’infanzia di Gesù.
Con il tempo, completarono la sacra architettura, un cammino di ronda protetto da muraglia, fortificazioni, un campanile, una cupola ; la chiesa, prese così l’aspetto di una fortezza.

I papi hanno onorato, da sempre, Loreto.