Vita a Nazaret

Nazareth è al tempo stesso il luogo santo dell'Incarnazione e il luogo del quotidiano...

Nazaret!  Tale è il nome di questo luogo terrestre, unico nella storia:  il luogo dove Dio si è incarnato nel seno di una Vergine. La Vergine Maria  vi ha trascorso la vita quotidiana di tutte le mamme.  La sua vita era umile e offerta a Dio attraverso gli impegni di tutti i giorni: cura della casa, del giardino, sostegno a Giuseppe che lavorava, educazione di Gesù, preghiera in famiglia e alla sinagoga, vita sociale e di vicinato, come tutte le mamme del mondo....

Come tutte le mamme..., ma avendo, come figlio, Colui che diventerà il Salvatore del mondo! Cosi a Nazaret, dove Maria e Giuseppe circonderanno delle loro cure il Verbo di Dio fatto uomo durante i primi trent’anni della sua vita terrestre (la sua «vita privata»), si sviluppa tutta una spiritualità della vita familiare: la spiritualità di Nazaret, semplice e imitabile dalle nostre famiglie umane.

Numerose vestigia archeologiche dell’epoca di Cristo scoperte in Galilea, come nel resto della Palestina, hanno ausiliato molto a rappresentare quella che fu concretamente la vita della Santa Famiglia.  Allo stesso modo, diversi storici dell’epoca di Cristo fanno riferimento all’esistenza di «Gesù il Nazareno» in Palestina durante il regno di Tiberio, l’Imperatore romano, testimoniando, cosi, la realtà storica del Vangelo.

Scopriamo dunque qui sotto la vita quotidiana di Maria di Nazaret, le vestigia concrete della sua storia e la spiritualità di Nazaret.